Montefalcone nel Sannio

Il rinvenimento sul monte che sovrasta l’attuale centro di una solida cinta muraria di epoca italica, fa supporre che già in epoca remota, qui, ci fossero insediamenti umani.
La particolare struttura urbanistica, unitamente alla compatta formazione degli isolati, generano piccoli e suggestivi vicoli, con vista mozzafiato sulla valle del Trigno.
Il territorio risulta ricco di vegetazione con grande diversità biologica, a formare quadri paesaggistici unici.
Tra le tipiche stradine si scorge l’antichissima chiesa dedicata al santo Silvestro, dotata di portale riccamente decorato, analogo ad altre opere gotiche rintracciabili in Molise.
La fabbrica arriva a noi dopo il danneggiamento del 1650, a causa di incendio, e dopo essere stato raso al suolo dal terremoto del 1850.
La vicina chiesa dedicata a S. Maria delle Grazie si sviluppa su pianta a tre navate, dotata di due altari intarsiati, settecenteschi, e una pala d’altare tardo manierista.
Degno di nota è il palazzo ducale, forse risalente al XVIII secolo, dotato di torre cilindrica.
 
 
Il borgo
 
Gastronomia/antropologia
     
 
valtrignoturismo
000.000000
Acquaviva Collecroce
Carunchio
Castelguidone
Castelmauro
Celenza sul Trigno
Dogliola
Fresagrandinaria
Lentella
Mafalda
Montefalcone nel Sannio
Montemitro
Palmoli
Roccavivara
San Felice del Molise
San Giovanni Lipioni
Schiavi d'Abruzzo
Tavenna
Torrebruna
Trivento
Tufillo
 
 
 
 
 
 
Scopri il territorio
Acquaviva Collecroce
Castelguidone
Carunchio
Castelmauro
Celenza sul Trigno
Dogliola
Fresagrandinaria
Lentella
Mafalda
Montefalcone nel Sannio
 
Montemitro
Palmoli
Roccavivara
San Felice del Molise
San Giovanni Lipioni
Schiavi d'Abruzzo
Tavenna
Torrebruna
Trivento
Tufillo
Idee di viaggio
Festival d'estate
Festival della terza età
Festival di fine anno
Festival dei saperi
Festival dell'olio nuovo
Festival della vendemmia
 
 
 
 
Box val Trigno
Box romantica
Box avventura
Box benessere
Box degustazioni
 
 
 
 
 
 
Informazioni
Home
Press
Chi siamo
info@valtrignoturismo.it
 
e-learning
 
 
 
 

Copyright 2014, Centro Studi Ambientali e Territoriali