Tavenna

L’impianto del borgo, di recente formazione, si sviluppa con la tipica conformazione a fuso ed ha origini aragonesi, formatasi quando una colonia di immigrati slavi vi si stabilì per ripopolare il territorio.
L’origine slava, a differenza di altri centri, non tradisce l’adesione agli usi e costumi tipicamente molisani.
Il centro offre la chiesa dedicata a Santa Maria di Costantinopoli, dove sono conservate le icone sacre del santo Giorgio, patrono del centro.Sviluppata su navata unica, presenta un prospetto, probabilmente, di origine settecentesca, segnata dai tipici stilemi slavi, rintracciabili negli altri centri molisani che presentano la stessa origine
L’interno, finemente decorato con stucchi di scuola romana, è dotata di quattro altari laterali ed un altare maggiore, in stucco lucido, e conserva le artistiche statue di diversi santi.
Merita attenzione la chiesa dedicata all’Incoronata, già luogo di culto privato, al cui interno, si conserva un coro in legno con seggi sormontati da quadri ad olio raffiguranti martiri e vergini, con cornici baroccheggianti.
 
 
Il borgo
 
Gastronomia/antropologia
     
 
valtrignoturismo
000.000000
Acquaviva Collecroce
Carunchio
Castelguidone
Castelmauro
Celenza sul Trigno
Dogliola
Fresagrandinaria
Lentella
Mafalda
Montefalcone nel Sannio
Montemitro
Palmoli
Roccavivara
San Felice del Molise
San Giovanni Lipioni
Schiavi d'Abruzzo
Tavenna
Torrebruna
Trivento
Tufillo
 
 
 
 
 
 
Scopri il territorio
Acquaviva Collecroce
Castelguidone
Carunchio
Castelmauro
Celenza sul Trigno
Dogliola
Fresagrandinaria
Lentella
Mafalda
Montefalcone nel Sannio
 
Montemitro
Palmoli
Roccavivara
San Felice del Molise
San Giovanni Lipioni
Schiavi d'Abruzzo
Tavenna
Torrebruna
Trivento
Tufillo
Idee di viaggio
Festival d'estate
Festival della terza età
Festival di fine anno
Festival dei saperi
Festival dell'olio nuovo
Festival della vendemmia
 
 
 
 
Box val Trigno
Box romantica
Box avventura
Box benessere
Box degustazioni
 
 
 
 
 
 
Informazioni
Home
Press
Chi siamo
info@valtrignoturismo.it
 
e-learning
 
 
 
 

Copyright 2014, Centro Studi Ambientali e Territoriali